Sei qui: HomeCosa vuoi fareStoria e culturaPercorsi dello spiritoSantuario di Santa Augusta
Vittorio_V_-_Chiesa_Santa_Augusta_RID
Santuario di Santa Augusta
Il Santuario di Santa Augusta è fiancheggiato a destra da un’antica torre merlata (ora torre campanaria) e a sinistra da un portico neogotico, con al centro un pozzo. All’interno c’è la Cappella di Santa Augusta Vergine e Martire, che è la parte più antica del Santuario, tutta ricoperta di pregevoli affreschi del XV secolo, ove si venerano le reliquie della Santa. Sulla volta a crociera sono raffigurati i simboli dei Quattro Evangelisti e Il Mistico Agnello. Sulla parete Sud l’affresco rappresenta S.Remigio che raccomanda alla Vergine uno stuolo di penintenti, appartenenti alla Confraternita dei Battuti. Sulla parete Nord è dipinta una Madonna in trono tra due Angeli e offerenti. Infine, sulla parete di fondo, campeggia una grande Crocifissione.
Dall’ampio piazzale lastricato e in parte erboso intorno al Santuario, un tempo famosissimo e tuttora meta di pellegrinaggi (la festa della Santa si celebra il 22 agosto) lo sguardo spazia dalla gola di Serravalle ai laghi di Revine, dalla Val Lapisina al Col Visentin e, verso Sud, sulla città di Vittorio Veneto e la pianura.
Una curiosità: la tradizione vuole che per far passare dolorose emicranie, basti inserire la testa nel cancello che segna il luogo dove  un'urna di pietra celava le ossa della santa, tanto che la voce popolare recita “le cordéle de S. Gusta le guarisse dal mal de suca"!
(Fonte: “Vittorio Veneto, guida illustrata della città e dintorni” di Vicenzo Ruzza)

Foto: Comune di Vittorio Veneto

INQUADRAMENTO GEOGRAFICO

Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.