Sei qui: HomeDa scoprireStoria e cultura Personaggi illustriEleonora Duse
Dupont_Aime_1842-1900_-_Eleonora_Duse_i_--_New_York_1896_RID
Eleonora Duse
Eleonora conosce Gabriele nel 1894: Eleonora ha 37 anni, lui è più giovane di lei. Lei ha il furore delle tavole del palcoscenico nel sangue, nelle vene di lui scorre invece la musa della parola. Lei è famosa in tutto il mondo, lui comincia a farsi conoscere con le sue opere. Il luogo dell’incontro è il più romantico che si possa immaginare, la città dell’amore, Venezia, con le sue atmosfere languide, con i suoi spazi nascosti.
Nasce così un rapporto tumultuoso che occuperà dieci anni delle loro esistenze, le vite di Eleonora Duse e di Gabriele D’Annunzio: un periodo di infatuazioni e di amarezze, di gioie e di delusioni, soprattutto per lei che tanto aveva fatto per portare alla fama internazionale le opere del suo amato.
Delusa dagli eventi e forse stanca anche degli applausi, Eleonora, la “Divina” come il Vate l’aveva chiamata, esprime il desiderio di staccarsi dal mondo e di ritirarsi a Asolo, in una casa dalla facciata rossa, allietata dalla serenità che le ispirano quei luoghi e la sua gente.
La morte la coglie nelle lontane Americhe, ma il riposo ad Asolo per lei non finisce: infatti l’ultima sua dimora è proprio quella città dai cento orizzonti – secondo la definizione carducciana - che tramanda ai posteri la gloria di una figura che aveva ammaliato il mondo.

Foto: Aimé Dupont - Eleonora Duse a New York nel 1896

INQUADRAMENTO GEOGRAFICO

Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.