Sei qui: HomeItinerariMontello e Colli AsolaniMontello e Colli Asolani a tavolaFagiolo Borlotto Nano di Levada
FagioloBorlotto
Fagiolo Borlotto Nano di Levada
Molte sono le varietà di fagioli coltivati in Veneto ma tra quelle più particolari troviamo il Fagiolo Borlotto Nano di Levada.
La produzione è maggiormente diffusa nei Comuni di Pederobba, Cavaso del Tomba, Possagno, Cornuda e Crocetta del Montello.   
Il Fagiolo Borlotto Nano di Levada veniva coltivato dagli agricoltori della pedemontana già ad inizio secolo, piantato sfruttando gli spazi lasciati nelle file intercalari delle coltivazioni di mais oppure tra i filari dei vigneti. 
Negli anni '60 e '70 ha avuto il suo maggiore sviluppo, in concomitanza con quello di altre colture orticole. 
E' caratterizzato da baccelli lunghi 15-17 cm, appiattiti, di colore bianco crema e screziati di rosso con una buccia molto sottile. 
Ha un sapore delicato ed è particolarmente apprezzato perché viene coltivato facendo uso di limitati trattamenti antiparassitari. 
Viene celebrato ogni anno con una mostra mercato che si tiene a Levada verso metà settembre.
Logo_Regione_Veneto_ITA Iniziativa finanziata dal programma di Sviluppo Rurale per il veneto 2007 – 2013
 Organismo responsabile dell'informazione: Provincia di Treviso
 Autorità di gestione: Regione del Veneto – Piani e Programmi del Settore Primario
Questo sito utilizza cookie. Per saperne di più o per fare scelte specifiche sull'uso dei cookie clicca su "Voglio essere informato". Per esprimere il tuo consenso clicca su "Accetto". Se ignori questo banner, scorrendo la pagina o proseguendo nella navigazione, acconsentirai comunque all'uso dei cookie.